Montemurlo disegna il suo futuro

processo partecipativo ai fini della legge sulla partecipazione della Regione Toscana

Il Comune di Montemurlo ha attivato, con il sostegno dell’Autorità regionale per la partecipazione della Toscana, un percorso di coinvolgimento dei cittadini finalizzato alla elaborazione delle linee guida per un Progetto di Innovazione Urbana (bando regionale PIU-POR, fondi strutturali europei 2014-2020). Il progetto ha coinvolto oltre 400 cittadini di ogni età nella elaborazione di ‘linee guida’ condivise per creare un nuovo centro urbano, servizi per gli adolescenti, una nuova scuola e un sistema di mobilità sostenibile.  Le attività hanno visto incontri pubblici, camminate, punti d’ascolto, laboratori con le scuole, laboratori progettuali con tecnici e cittadini, realizzazione di pagine web, forum online, animazione social, materiali informativi, documentazione video e fotografica, redazione di report e relazioni.

Il sito web del progetto sulla piattaforma regionale Open Toscana Partecipa

“Bella Fuori” laboratorio/concorso di rigenerazione urbana delle periferie bolognesi

La Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna ha promosso, insieme al Comune di Bologna, i Quartieri e l’Urban Center, un concorso di progettazione partecipata che mira a portare qualità e vivacità sociale nelle aree disagiate, attivando un Laboratorio di partecipazione che accompagna il concorso di architettura in tutte le sue fasi. Giunta alla sua terza edizione, l’iniziativa ha permesso di realizzare tre nuovi spazi urbani che oggi sono importanti centri di aggregazione multiculturale. Le attività hanno visto interviste in profondità; camminata di quartiere; attività di outreach; un Open Space Technology; valutazione dei progetti insieme ai cittadini; redazione di report e materiali di comunicazione.

Per informazioni          Pagina Facebook

Laboratorio di partecipazione per la riqualificazione di Piazza Verdi a Bologna

Nel 2010 l’Urban Center Città di Bologna ha attivato un percorso di coinvolgimento dei residenti, degli studenti e delle associazioni locali per la riqualificazione di Piazza Verdi e via Zamboni, inserito in un più complessivo programma di attività strategiche per la rigenerazione della zona e per la convivenza fra gli stili di vita nel nucleo antico di Bologna. Cantieri Animati ha fornito consulenza al gruppo di lavoro comunale per la conduzione di laboratori interattivi e la realizzazione di una consultazione pubblica svolta con tecniche di Planning for Real e Interactive urban design.

Per approfondimenti: http://www.comune.bologna.it/piazza-verdi

“Tre piazze per Firenze” concorso di progettazione partecipata

Nel 2004 il Comune di Firenze promuove un concorso internazionale di progettazione partecipata per la  riqualificazione urbana di tre luoghi periferici della città individuati in collaborazione con i Quartieri, incaricando Cantieri Animati della consulenza metodologica e della realizzazione delle attività partecipative e comunicative. Sono così attivati tre laboratori di quartiere e realizzati workshop, camminate di quartiere, incontri con i progettisti, visite “porta a porta” ai commercianti. Trattandosi del primo caso italiano di coinvolgimento effettivo dei cittadini in una Giuria di concorso, viene anche ideata e sperimentata una metodologia per la valutazione delle proposte e l’attribuzione dei punteggi secondo le linee guida condivise dai laboratori. Il progetto ha vinto l’oscar dell’innovazione alla rassegna “Dire & Fare” dell’Anci del 2005.

Fare comunità: Progetto Quartieri e Partecipazione

Nel 2002 il Comune della Spezia avvia un progetto intersettoriale di coinvolgimento dei cittadini coordinato dal Sindaco, programmato e realizzato in collaborazione con diversi assessorati, affidandone il coordinamento scientifico e operativo a Chiara Pignaris.  L’obiettivo del progetto, legato al rafforzamento del ruolo delle Circoscrizioni e al Piano Strategico della città, è di favorire la partecipazione dei cittadini attraverso l’uso di linguaggi facilitati e l’applicazione di metodologie partecipative. Le attività comprendono: coordinamento dell’Ufficio Progetto Quartieri; aggiornamento formativo per il personale dell’Ente; organizzazione di laboratori di progettazione partecipata, consultazioni pubbliche, tavoli di concertazione, mostre e convegni; supporto all’ufficio stampa e all’ufficio comunicazione.

Per approfondimenti: http://pianostrategico.spezianet.it/Documenti/1relazione_Progetto_Quartieri.pdf